Il Tetrapylon di Palmira

Il Tetrapylon di Palmira fu eretto durante l’impero di Diocleziano, alla fine del III secolo. Consisteva in una piattaforma quadrata e in ogni angolo si trovava un gruppo di quattro colonne. Ogni gruppo di colonne sosteneva una cornice di oltre 150 tonnellate e teneva al centro un piedistallo dove forse, in origine, era posta una statua. Tra le sedici colonne del complesso, solo una era originale, le altre risalivano ad un restauro del 1963 ed erano fatte in cemento. Il Tetrapylon è stato distrutto quasi completamente nel gennaio 2017 dai miliziani jihadisti dell’auto-proclamato Stato Islamico.